venerdì 29 agosto 2008

Breviario comico

Un antico decretale pontificio, com'è noto, stabilisce che la satira abbia maggiore fortuna sotto i governi di destra, anche i parché i "satiri" sono invariabilmente di sinistra (il massimo che riesca a quelli di destra è di essere volgari), condizione che inibisce la loro cattiveria verso i governanti di medesima parte politica. E la satira senza un filo di cattiveria, che satira è?

Detto questo, non so se sia una coincidenza che il libro di Michele Serra, "Breviario Comico", raccolta delle sue rubriche settimanali su L'Espresso, esca proprio nel 2008, con un quarto governo Berlusconi... certo è che anche tra il 2006 e il 2008 la sua vena non era affatto male.

Insomma, bravo Serra!

E vi consiglio il libro, una piacevole lettura di fine estate.

Fra l'altro, Serra è stato direttore del mitico "Cuore", se vi capita, in libreria trovate il librone con la raccolta del meglio di Cuore.
Io, da parte mia, tengo in camera una stampa del numero di Cuore di luglio '93 all'epoca dell'autoscioglimento della DC, con in copertina un simpatico "E' MORTA LA GRANDE TROIA! LA DC SI E' SPENTA PER SEMPRE!"

2 commenti:

Federico V. ha detto...

Ottima la prima sui socialisti! Invece la battuta sulla dc lascia trasparire una certa invidia... a chi [la tessera] non gliel'ha data... ;-)

Marco Rossi ha detto...

Eh bè... ognuno ha il suo scheletro nell'armadio! ;-)

Hasta siempre! :-)