lunedì 5 gennaio 2009

Imperi

Herfried Munkler, in Imperi (Il Mulino, 2008) si è dilettato su un argomento che ormai sta diventando un classico: gli Stati Uniti sono una potenza imperiale? E se lo sono, o lo stanno diventando, riusciranno ad esserlo a lungo?

In Ascesa e declino delle grandi potenze (Garzanti), Paul Kennedy sostiene che gli Stati Uniti si trovino in una situazione simile a quella della della Spagna nel XVII secolo: abbiano cioè superato il livello di impegno militare che possono economicamente sostenere sul lungo termine, impegnando quindi risorse per le campagne militari che vengono sottratte allo sviluppo economico, impoverendo il "centro imperiale" (gli USA) e andando in contro ad un declino relativo nel confronto di altri attori globali.

E' un argomento assai controverso: la produttività USA è cresciuta comunque molto più di quella europea o giapponese negli anni Novanta, anche se la recente crisi dimostra come fosse una produttività un po' fittizia, legata al settore finanziario. E' vero invece che gli USA non sono quasi più un paese industriale. Ed è vero che il costo dei loro impegni globali sta lievitando notevolmente e in maniera incontrollata.

Vi consiglio in ogni caso il libro di Munkler: le considerazioni finali sull'Europa e su un suo possibile ruolo imperiale, che io condivido (stiamo qui usando il termine "imperiale" in modo assolutamente neutro, ci tengo a precisarlo), non sono tuttavia centrali. Ma il libro ci aiuta a capire perché certe cose accadono: non solo gli Stati Uniti, ma anche la Cina e la Russia si comportano da "imperi". E di fatto anche l'Europa: la "Politica di Vicinato" è un esempio di politica imperiale. Chiamatela anche "sfera d'influenza". Munkler vi spiega le tante forme che un Impero assume, e perché forse un impero è meglio che l'anarchia globale.

Imperi. Il dominio del mondo dall'antica Roma agli Stati Uniti
Herfried Munkler
Il Mulino, 2008
pp. 336, euro 29,00
ISBN 978-88-15-12402-9

2 commenti:

stefan cok ha detto...

l'unica cosa che mi blocca dal prenderlo subito sono i 29 euri.. ma potresti sempre prestarmelo :-D

Marco Rossi ha detto...

ho capito, ho capito... :-) ricordami la prossima volta che abbiamo occasione di vederci...

...certo che in cambio potresti passarmi quel gioco che dicevamo...