martedì 20 gennaio 2009

Cos'è ingiusto?

Fare opposizione è importante, ma credo lo sia anche il modo.

Certo, essere all'opposizione non significa avere responsabilità di governo o amministrazione, ma posizioni e scelte prese mentre si è in opposizione hanno un peso per definire l'offerta politica, l'immagine che si dà agli elettori e così via. Insomma, un minimo di coerenza non guasterebbe.


Questo manifesto del Pd veneto mi lascia qualche perplessità. Ha senso cavalcare l'umore della gente, le irrazionalità della maggioranza, solo allo scopo di metterla in difficoltà con il proprio elettorato, prendendo una posizione che tuttavia sappiamo essere diversa dalla nostra?

Perché spero che il PD veneto non ritenga che salvare le casse comunali della capitali sia ingiusto. Se così fosse, allora si porrebbe all'interno del Pd un chiaro problema e direi che all'autonomia delle articolazioni regionali e locali sarebbe allora il caso di dare un taglio.

5 commenti:

MarkoGd ha detto...

Quando ho visto il manifesto sul tuo blog ho pensato "sarà un fotomontaggio con lo stemma del Pd", ed invece anche io come te, rimango sconcertato da questo modo di fare.
Sembrava più un manifesto della Lega che quello del Pd... se dobbiamo vivere all'interno di un partito così, allora è meglio che noi giovani battiamo i pugni sui tavoli, che diciamo chiaramente di non poter appoggiare quello che succede.

P.S.: Ho letto "memorie di un soldato bambino" è ho trovato il libro molto interessante

Lu ha detto...

Di cosa ci stupiamo? Il governo Berlusconi è al potere grazie ai voti della Lega che al Nord cavalca i malumori della gente. In mancanza di argomenti seri non si può che mettersi sullo stesso piano dell'avversario. Oramai sono una ventina d'anni che la politica si fa con i sondaggi e non con i programmi seri. Il Pd si adegua...

Marco Rossi ha detto...

...e la completa assenza di idee, evidentemente, fa la sua parte.
A questo punto ci sarà da aspettarsi un Pd pisano che dice che i livornesi son bifolchi, e un Pd livornese che dice che i pisani son coglioni...

mah! ...se ci si riduce semplicemente a "dire il contrario dell'altro" senza un minimo di riflessione su ciò che stiamo dicendo, evidentemente si dicono parole vuote.

Lauretta ha detto...

le spariamo a caso
male
(male? cazzate del massimo livello rei)
e ci piace un sacco stampare manifesti

Anonimo ha detto...

Non entro troppo nel merito delle dinamiche interne del PD, ma da elettrice, direi che sì, sarebbe ora di smetterla con certe uscite (anche se tutto ciò ha un retrogusto un po' padano piuttosto che anti...). Lo sputtano è una strategia largamente usata, ma fallimentare e assurda, se si pensa che oggi più che mai la gente vuole risultati concreti e che per ottenerli ha votato Berlusconi. Ritengo quindi giusta l'obiezione e anzi, sarebbe il caso che certe idee venissero maggiormente controllate e regolate. Slogan di questo tipo non vanno bene più neppure per una campagna elettorale, figuriamoci adesso.
Saluti,

Aidlyn