domenica 10 giugno 2007

Bang bang, I shot you down!

Così diceva la canzone... "Bang bang I shot you down".
Leggendo la notizia che negli USA c'è stata l'ennesima sparatoria, inizio a pensare che la canzoncina venga insegnata negli asili nido americani.
Ovviamente ci sarà la solita diatriba sul diritto di portare armi sancito dalla Costituzione USA (unico paese che non pensa che una costituzione scritta per uno stato di fine Settecento forse è un pochetto inadatta al 2007), e chi dice che con tutte 'ste armi in giro qualcuno potrebbe farsi male.
Intanto mi vien da pensare che in Nuova Zelanda, dove il divieto di porto d'armi è assoluto, si registra la più bassa incidenza di morti da arma da fuoco. Giusto per dire...
A proposito, se qualcuno vuole sentire la canzone degli Audio Bullys:
http://marcoklam.blogspot.com/2007/06/bang-bang-i-shot-you-down.html

2 commenti:

Alessio ha detto...

In Nuova Zelanda.. mandano per posta un koala assassino. Apri il pacco, lo accarezzi e lui ti sbrana! XD

Comunque gli Americani sono rimasti al Selvaggio West.. non sono progrediti molto.. hanno cambiato solo modelli di armi.

Marco Rossi ha detto...

che poi la cosa assurda è che dicono: "ci servono le armi per difenderci"... così trovi le armi dappertuttto, pure nei supermarket... e così ovviamente il primo skizzato può comprare un bazooka e fare una strage...e allora sì che ti servon davvero armi per difenderti...
...cioè un cane che si morde la coda...