lunedì 3 dicembre 2007

Piccoli piddini crescono...

A fine marzo dovrebbero tenersi le primarie dei giovani democratici: ragazze e ragazzi tra i 15 e i 30 anni voteranno per costituire un grande movimento giovanile. Per portare i giovani e le loro passioni e speranze nella politica, per portare il pd tra i giovani.
Stasera a Cervignano prima riunione del piccolo coordinamento costituito per seguire e organizzare questa fase, in particolare gli adempimenti e le iniziative per garantire la massima partecipazione alle primarie di marzo. Sappiamo che la sfida è ardua: le organizzazioni politiche giovanili, in questa regione, sono poco radicate. Ma ci impegneremo, la voglia c'è.
Impressione dalla riunione? Ottima.
Come ha detto Laura, non dobbiamo perderci in lotte di potere, perché non c'è alcun potere: le organizzazioni giovanili servono ad altro. E come ha detto Federico Vidic, dei GdM goriziani, non c'è solo l'organizzazione, ma anche il programma e la passione politica. E come ho aggiunto io, non abbiamo né Veltroni né Bindi né Letta, per garantire grande partecipazione dovremo trovare una grande idea che mobiliti i nostri coetanei, un grande contributo programmatico magari facendo delle primarie un momento di mobilitazione in vista delle regionali del 2008. E partendo dal basso. Magari con focus group, gruppi di lavoro tematici. Anche per questo si è detto di lasciare la maggiore autonomia possibile ai coordinamenti provinciali.

Dunque: al lavoro!

2 commenti:

gdmud ha detto...

Ciao Marco, direi che siamo pronti. Anch'io ho avuto un'ottima impressione della riunione, siamo tutti ragazzi con buone capacità e voglia di fare, in che non è poco. Buon lavoro!
alessandro


alevenanzi.altervista.org

Marco Rossi ha detto...

ciao! buon lavoro a che a te!
spero anch'io si possa lavorare bene, in fondo mi pare che stiam partendo per tempo. Abbiamo 3 mesi per lavorare. Speriamo che il lavoro sia premiato alla fine. Buon lavoro anche a te!

PS - ho messo tra i link il tuo blog. ciao!