domenica 20 luglio 2008

Salvate l'Italia.

Ieri il circolo di Gorizia del Pd ha iniziato a raccogliere le firme per la petizione nazionale promossa dal Partito democratico "Salva l'Italia", con la quale si prevede la raccolta di 5 milioni di firme entro il prossimo 25 ottobre, in vista di una manifestazione nazionale con cui il Pd vuole porre al centro la questione della necessità di rilanciare lo sviluppo investendo in formazione, rilancio del potere d'acquisto di salari e pensioni, piuttosto che pensare agli affari privati di berlusconi.

Firme raccolte: non molte. Ok non ci siam neanche spaccati granché, il caldo di luglio colpisce anche noi.
Però interessante come abbiano firmato molti elettori di destra incazzati. Dico destra perché erano proprio elettori di An. Credo che sia proprio lì il ventre molle del Pdl. Da un lato la Destra di Storace non è un'alternativa credibile. Dall'altro, Berlusconi ha deluso molti suoi elettori dimostrando di considerare "priorità" le sue vicende nazionali.
La destra italiana conferma ancora una volta di non essere una destra normale.

E se un tempo la destra era il luogo naturale di difesa delle istituzioni, ora il centrosinistra deve farsi paladino del rispetto delle leggi, delle istituzioni, della Costituzione.

Sic transit gloria mundi.

3 commenti:

bruno ha detto...

La destra non è normale, ma anche il centrosinistra non scherza.

Marco Rossi ha detto...

Eh già.

Anche a Gorizia abbiano il nostro caso Del Turco, tra l'altro... ahimè.

stefan cok ha detto...

che caso del turco?