martedì 20 maggio 2008

Perché a me queste cose non succedono?

USA, TRIVELLA IN GIARDINO E TROVA PETROLIO

WASHINGTON - Con il prezzo del petrolio alle stelle e gli aumenti del costo della benzina che stanno facendo infuriare gli americani, c'é chi ha pensato, negli Stati Uniti, di prodursi il petrolio da sé, nel giardino di casa. Greg Losh, un cittadino di Selma, sobborgo di Indianapolis, riesce a produrre tre barili di greggio al giorno trivellando un pozzo di petrolio che si trova proprio sotto il giardino della sua abitazione. Rivendendoli, non solo copre le spese ma ci guadagna. Le operazioni per dotarsi delle trivelle - ha raccontato l'improvvisato petroliere all'emittente televisiva WISH-TV - gli sono costate 100 mila dollari ma "coi tempi che corrono e i prezzi fatti registrare dalla benzina è sempre meglio che andarla a comprare".

7 commenti:

Angie ha detto...

Complimenti per il Blog!
:-)

BC. Bruno Carioli ha detto...

Se trivelliamo in Italia non troviamo nemmeno l'acqua.

Marco Rossi ha detto...

qui piove da una settimana... ti assicuro che QUI di acqua ne troviamo in abbondanza... l'unico problema è che siam così fessi che non siamo ancora riusciti ad esportarla agli arabi :-)

Marco Rossi ha detto...

@ Angie: grazie!

...simpatica la grafica del tuo blogghete! :-)

stefan cok ha detto...

però dato che siamo bravi a metter insieme la spazzatura capace che strato dopo strato in qualche miliaio di anni qualche nostro discendente troverà un bel sito di materiale radioattivo.. chissà mai che il berlusca di turno lo usi per il suo ritorno al nucleare :-D

Marco Rossi ha detto...

ecco!!! eureka!!!! la strategia di Bassolino era geniale: invece che smaltire i rifiuti, li lascio putrefare qui in Campania così si trasformano pian piano in petrolio e la Campania diventerà meglio del Kuwait!!!

...dai dai è un genio quell'uomo!

Angie ha detto...

Grazzzie Marchì..
;-D