venerdì 5 settembre 2008

Leszek Kolakowski

In un articolo dal titolo "Il concetto di sinistra", scritto il 24 febbraio 1957, Leszek Kolakowski, leader della sinistra studentesca polacca, scriveva:

La Sinistra non può fare a meno di un'utopia: e questo è un fatto d'importanza fondamentale se si vogliono capire le contraddizioni interne ai movimenti di sinistra. [...] L'utopia è la tensione verso mutamenti che "realisticamente" non possono essere il frutto di un'azione immediata, cambiamenti che stanno al di là di ogni prevedibile futuro. Con tutto ciò, l'utopia resta uno strumento dell'azione sulla realtà e della pianificazione dell'attività sociale.
[...]
Utopia per me significa una certa condizione della coscienza sociale, una controparte intellettuale del movimento sociale che si batte per trasformazioni radicali del mondo. Essa offre al movimento reale il senso di realizzare un ideale sorto nel regno del puro spirito. L'utopia è la coscienza misterica di una tendenza storica reale.
[...]
Lo strumento delle rivoluzioni è l'utopia.


Leszek Kolakowski (nato a Radom, Polonia, nel 1927), è un insigne filosofo vivente, noto per le sue analisi del pensiero marxista. Dottoratosi a Varsavia con una tesi su Spinoza, K. fu dal 1947 al 1966 un militante del Partito comunista operaio polacco. Dopo aver conosciuto il regime staliniano nel corso di un viaggio a Mosca, ruppe con lo stalinismo proclamandosi "marxista revisionista" e auspicando un'interpretazione umanistica del marxismo. Espulso dal Partito, K. addivenne a sostenere, in "Le principali correnti del marxismo", che lo stalinismo fosse l'inevitabile punto d'arrivo del comunismo e non solo una sua degenerazione.

Orrore metafisico, Il Mulino, 2007 (ed. orig. 1988)
Nascita, sviluppo e dissoluzione del marxismo, Sugarco, 1978-85, (Główne nurty marksizmu 1976), 3 voll.

1 commento:

tulipano nero ha detto...

Ciao Klam,
sul sito http://tuttopuocambiare.it/ alcune persone si sono unite per una raccolta firme intorno ad un documento, ‘PER UNA NUOVA ETICA POLITICA’, che contiene proposte concrete per cambiare questo Paese e il PD: proposte in materia di giustizia, responsabilità etica, partecipazione democratica, abbattimento dei privilegi dei parlamentari, estensione delle primarie a tutti i livelli...
Se sei interessato ad aderire all’iniziativa, all’indirizzo http://tuttopuocambiare.it/bozza3.pdf trovi il testo completo del documento e all’indirizzo http://tuttopuocambiare.it/?page_id=14 la scheda di adesione online. Per qualsiasi dubbio o chiarimento la nostra mail è pdetico@gmail.com. Abbiamo bisogno di te: ricordati che è il singolo che fa la differenza! Sarebbe anche importante diffondere l'iniziativa presso parenti, amici, conoscenti, ecc.
Hanno già aderito in molti e in molte parti d'Italia. Per ora dobbiamo cominciare a farci conoscere. Ma ci siamo già riusciti: a Ferrara c'è stato un primo contatto, vieni a vedere 'Consegnata la proposta a Walter' all’indirizzo http://tuttopuocambiare.it/?p=63. Come vedi, non siamo più invisibili e sconosciuti.
Ciao e grazie