sabato 7 aprile 2007

Critici... ma democratici

Scusate il gioco di parole :-)
Ma riassume ottimamente ciò che dovrebbe essere la linea dei sottoscrittori della 3a mozione al congresso DS nei prossimi mesi. L'ho ribadito nella riunione del Coordinamento regionale della 3a mozione, che si è tenuto giovedì sera a Cervignano: "fare da coscienza critica del partito, lavorando all'interno di questa fase di transizione non come un germe distruttivo, ma come una grande forza propositiva".
Obiettivi fondamentali: fare sì che del Partito Democratico siano valori fondanti la laicità e l'antifascismo; lavorare affinché sia il P.D. sia il partito dei lavoratori, dei risparmiatori e dei consumatori, e non quello dei poteri forti e delle corporazioni, il partito dell'ecologismo e dello sviluppo, non quello dell'irresponsabilità, dell'abusivismo, dell'evasione.
C'è da lavorare molto, perché ci si ostina a non parlare di contenuti, ma solo di modi, forme, contenitori. Ma così non si fanno i partiti.
E visto che ci sono segnalo uno splendido articolo di Mauro Zani comparso su l'Unità del 6 aprile:

3 commenti:

Federico ha detto...

Vai così Marco!!! ^___^ E Forzaaaaa Marcooooooo, combatti per noooooooiiiiiii!!!! XD

Secretdream ha detto...

Credo che sia proprio questo il pensiero che condividano tutti quelli che hanno votato e supportato la Terza Mozione!!!

Marco Rossi ha detto...

Grazie del sostegno ragazzi (giuro che non sono miei parenti!)... mi fa piacere che anche una persona come Veltroni abbia fatto notare che non si sta andando nella giusta direzione. Insomma anche se pochi hanno voluto schierarsi con noi, credo che siano molti di più a condividere le nostre aspirazioni e le nostre preoccupazioni.