giovedì 19 aprile 2007

A Firenze... per un'ultima volta ci chiameremo "compagni"


Inizia oggi a Firenze, al Forum Nelson Mandela, il 4° (ed ultimo) Congresso nazionale dei Democratici di Sinistra. Il Congresso che deciderà il lancio della fase di transizione che porterà allo scioglimento dei DS per costituire, insieme alla Margherita e (forse) altri soggetti, il futuro Partito democratico.
Per raggiungere il luogo del congresso ogni info utile la trovate QUI.
La diretta WEB la potete seguire andando QUI.
Si prevede la scissione. L'area di Mussi ha annunciato che ci sarà un solo intervento, vwenerdì mattina, di Mussi appunto, e poi si darà l'addio al partito. Niente PD per loro. L'area che fa capo a Angius, Zani e Nigra, come detto già più volte, cercherà di migliorare il P.D. partecipando al processo costituente.
C'è soprattutto da augurarsi che questo congresso nazionale non sia un momento autocelebrativo ma di vero confronto.
Segnalo inoltre la risposta di Fassino (con cui una volta tanto sono d'accordo... eh già a volte succede anche questo) all'intervistatore dell'Unità che gli chiedeva del NO di Boselli al P.D.:
«Sono rimasto sconcertato ascoltando la relazione di Boselli al congresso Sdi. Non vi ho trovato alcuna ragione politica forte che spieghi perché i socialisti non debbono essere parte del Pd e, contestualmente, ho trovato molti pregiudizi, molte caricature»

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma ai congressi del PD la gente dei ex DS sarà pronta a non sentirsi chiamare compagni e compagne? E che se ne farà di quelli della margherita che non voglion entrare nel PSE e che sono terorizzati al sentir dire social democrazia?
A me dalle dichiarazioni dei congressi sembra che tutti voglian andare alla stessa festa solo perchè sanno che c'è una festa, ma i DS si aspettano un rave, e DI una serata in discoteca.Quindi o vien la guerra o la festa non funziona e si sfascia. O al massimo molti ci restano perchè ormai non c'è altro posto dove andare. Ma sai che noia!
Comunque bello il discorso di Angius, ha ragione. Bisogna essere più seri e precisi, delineando bene come dev'esser un partito.
Io spero che nel futuro PD i vecchi si faccian da parte e i preti non si faccian vedere. Se no il mio voto va da un altra parte sicuro. E mi sa che succederà.
Andrea

Marco Rossi ha detto...

Angius sarà brutto come una cozza ma dice le cose come stanno!

cmq bella l'immagine del Rave :-)

e cmq il punto è molto semplice: credo che ormai a Fassino le cose siano sfuggite di mano, ma non può tornare indietro altrimenti sarebbe politicamente finito. Oppure in realtà conta sul fatto di papparsi la Margherita con la forza dei numeri... Che nobile disegno!

Laura ha detto...

stefan è finito sul sole 24 ore!!!
:-D :-D

sole 24 ore del 20 aprile
pagina 13
articolo "il merito ora diventi un diritto"

..
Per molti di loro la meritocrazia non può essere sganciata dalle pari opportunità.

Senza un'uguale possibilità di accesso alla formazione non ci può essere un'autentica valorizzazione dei talenti- dice Stefan Cok, 23 anni, segretario di una sezione Ds di Trieste, uno dei rappresentanti della minoranza slovena - in Italia si preferisce però premiare l'esperienza piuttosto che la capacità.

ahhhh che figata!

ok, il giornalista del sole non ha capito una mazza quando stefan gli ha detto di essere segretario sg... però è una figata lo stesso!!
:-D

Marco Rossi ha detto...

wow... io in compenso oggi ho visto che a pag.6 dell'Unità c'era un certo Matteo qualcosa.. di 23 anni... chissà perché mi è caduto l'occhio lì... :-)))