mercoledì 21 febbraio 2007

Bastardi!!!!

Ecco. Alla fine ci sono riusciti. Grazie ai voti contrari (tecnicamente astensioni, ma al Senato è lo stesso) dei senatori Fernando Rossi (PdCi), in alto, e Franco Turigliatto (Rifondazione), sotto, han fatto andare in minoranza il centrosinistra al Senato.
In serata Prodi, dopo un vertice di maggioranza, si è recato dal presidente Napolitano, a cui ha rassegnato le dimissioni.
E ora che si fa?
Intanto, pe sfogarvi:
SPUTATE IN FACCIA A QUESTI DUE SENATORI SE LI TROVATE PER STRADA!!!
Chi ha votato il centrosinista ve ne sarà grato!
Io non so... son così triste. Depresso. Sfiduciato. Quei due coglioni non si rendono conto di cosa hanno fatto. Ho parlato con coetanei che votano Rifondazione: pure loro son basiti. Come pensano quei due str
onzi che ora andremo avanti? Se si va a elezioni anticipate la sinistra prende due voti in tutto, ormai la sua credibilità è zero. Un governo tecnico non sarà certo di sinistra.
Domani alle 10.30 inizieranno le consultazioni del Presidente Napolitano con le parti politiche.
Io sono triste.


17 commenti:

Laura ha detto...

1. mi iscrivo formalmente al'associazione io odio questi due cretini

2. ma i comunisti sono allergici alle responsabilità

4. prenso atto che la sinistra è incapace di governare

5. tanti compagni del mio partito mi ricordano che in tutti i paesi europei esistono grandi partiti socialisti
sarà anch evero... ma nessuno di questi ha il problema di gestirsi questi comunisti schifosi... noi si! purtroppo...

6. quest amattina avevo delle remore sul pd
ecco adesso non le ho più
problema risolto
mi sono definitivamente rotta i coglioni
così non si può
non sappiamo
andare avanti

Pier ha detto...

concordo su tutto. particolarmente sui numeri 2 e 6.
Adesso voglio sentire qualcuno che mi dica che non c'è la necessità del PD!!!!

Marco Rossi ha detto...

Ecco infatti... perché se nei prossimi giorni un vecchietto dei ds prova anche solo lontanamente a citare il PCI io lo potrei uccidere!!! grrr
Cmq oggi vedevo in tv... Giordano era infuriato... Credo si renda conto che PRC rischia di essere all'opposizione per i prossimi 200 anni, e che se si vota torna la destra. Ricordate quando Prodi disse "se cado io la sinistra non vincerà mai più"? ecco, aveva ragione...

stefan cok ha detto...

come ho scritto sul blog di cuperlo:gli scenari possibili mi sembrano Prodi 2 o elezioni; nel secondo caso, presupponendo che si voti con il Porcellum,c'è un fattore di cui nessuno parla ma che è fondamentale: che fa l'UDC? Il proporzionale non è puro, fornisce il premio di maggioranza.. se si coalizza con il centrosinistra, è probabile che quest'ultimo, con le ben poco auspicabili conseguenze in termini di programmi;se resta nel CDX, stravince Silvio; ma che succede se corre da sola? il sistema elettorale così com'è non rende impossibile quest'eventualità.. uno scenario Unione/CDL/Udc diventa un vero Risiko.. messo così come ragionamento mi sembra quasi banale e più contabile che politico, ma non lo è..partendo dal presupposto che le divergenze fra CSX e Udc non siano colmabili, siamo così sicuri invece che lo siano quelle fra Udc e CDX, in particolare se quest'ultimo ripresenta berlusconi?

Anonimo ha detto...

Mai avrei detto che è meglio avere l'UDC piuttosto che quei bastardi di estrema sinistra che godono solo a star all'opposizione. Ma a sto punto... Che schifo torniamo indietro di 15 anni
Andrea

Michele ha detto...

Non sono i comunisti (vedi le posizioni di Diliberto e Giordano), ma la mancanza di serietà e responsabilità di alcuni nei momenti importanti. dovrebbero capire che è meglio avere metà delle cose che vorrebbero, perchè è la dosata mediazione ottenuta, anzichè nulla dando il Paese in mano al caos istituzionale, all'opportunismo dei capetti conservatori o, peggio ancora, alle destre.

Michele ha detto...

Comunque bocce ferme e stiamo a vedere cosa succede. a nessuno giova tornare alle urne, neppure al nano malefico.

Marco Rossi ha detto...

Bè, Michele ha ragione. Ho visto un Giordano inviperito contro quello stronzo di Rossi. Ho sentito militanti di Rifondazione che si sentivano in dovere di scusarsi, anche se la gran parte del parlamentari comunisti è stata leale.
E cmq, parliamoci chiaro. Se l'UDC entra nel governo, non sarà più un governo riformista, inutile pensare che lo sarà. Meglio governo tecnico, cambiare legge elettorale, e sperare che in quei 5-6 mesi il centrosinistra recuperi credibilità :-(
io cmq son triste e depresso :-(

Laura ha detto...

i compagni di rifondazione e del pdci sono sicuramente ancor apiù incavolati di noi per lo strappo

detto questo non si può seminare vento e poi stupirsi di raccogliere tempesta...

leggevo adesso un commento riportato sul corriere... direi che riproduce abb bene i miei sentimenti in questo momento:

"Quanta ipocrisia! Adesso vi stracciate le vesti perché vedete in faccia lo spettro di un nuovo quinquennio berlusconiano, ma fino a ieri molti di voi hanno giocato a fare i rivoluzionari della domenica»."

Laura ha detto...

ovviamente tutto questo icniderà moltissimo sul nostro congresso

e non vedo come non potrebbe

non viviamo in una palla di vetro

Laura ha detto...

cmq dire che le segreterie di partito non hanno responsabilità non è molto ragionevole.

sono le segreterie di partito che hanno messo certa gente nel luogo delle decisioni
(considerata questa legge elettorale schifosa... è proporio tutta colpa delle segreterie..)

cmq ragazzi
che delusione pazzesca
ero assolutamente convinta che nessuno dei nostri sarebbe stato così scemo...

Anonimo ha detto...

Mi chiedo PERCHÉ quei senatori abbiano votato in quel modo. Le cose sono due: o sapevano che votando così avrebbero portato un danno gravissimo alla sinistra (nel qual caso sono degli irresponsabili), oppure non immaginavano che il loro comportamento sarebbe stato tanto dannoso (nel qual caso sono dei deficienti).
Non so quale delle due prospettive sia più deprimente: essere governati da degli irrsponsabili o da dei deficienti?
Naturalmente, purtroppo, l'una cosa non esclude l'altra.
Konkwy

Marco Rossi ha detto...

Io temo siano degli irresponsabili deficienti.
Non so fino a che punto inciderà sul congresso. Mi è parso che tutti cercassero (inopinatamente) di tirare l'acqua al proprio mulino, chi dicendo che bisogna accelerare sul PD, chi come Mussi dicendo che è colpa del fatto che ci si "baloccava" sul PD (???).
Io tra l'altro oggi ho finito di leggere tutte le mozioni e son molto portato per la Angius-Zani. So che rappresenterò una minoranza ma non voglio prostituire le mie idee. E non sono certo come i tanti che purtroppo (ne conosco a gorizia parecchi) sono improvvisamente diventati ulivisti. Quanta ipocrisia. uff

Laura ha detto...

Naturalmente, purtroppo, l'una cosa non esclude l'altra.

penso che sapessero bene cosa facevano, o perlomeno il rischio che correvano

Michele ha detto...

Il congresso DS deve porsi la fondamentale domanda: come usciamo da questa crisi della politica che, nonostante tutto, continua da anni? Ci vuole un dibattito profondo, libero, meticoloso, al limite del logorroico, solo così penso se ne possa uscire una volta per tutte. Le tre mozioni cercano tutte di rispondere a questa domanda, mi auguro non si scada in giochetti di potere. sta anche, e soprattutto, a noi giovani fare in modo che la discussione possa essere come dicevo sopra.

raul ha detto...

mi han cancellato il mio post!!! siamo in regime!!! avevo scritto che sto blog è pieno parolacce e di inciviltà (bastardi...sputare in faccia...stronzi...) e poi si spaccia x blog civile" . fa male sentire quelli di destra ah??

se hai coraggio riproponi il mio post... ma dubito che ne avrai ...

Marco Rossi ha detto...

cancellato???
ehm... visto che sono io il blogger... e io non l'ho cancellato...come può essere scomparso??? ehm forse c'è stato un problema nell'inserimento. Se impieghi molto tempo a scrivere il post ti annulla l'isnerimento per ragioni antispam. Se vuoi reinserisci pure.